Materiali:

  • alcune cassette della frutta,
  • una raspa o carta vetrata di varie grane (potete anche farne a meno, se volete mantenere un look grezzo),
  • quattro feltrini adesivi per mobili,
  • un paio di orette di tempo, a seconda di quanto volete rifinire le cassette (soprattutto se il legno è molto grezzo).

Ecco un altro progettino di upcycling per i vostri fine settimana di grigio e pioggia: avete appena traslocato e non sapete proprio dove mettere i vostri libri? Perché non costruire una bella libreria utilizzando delle vecchie cassette della frutta? Dando un’occhiata ai materiali vi chiederete “ma come? tutto qui?”.

Beh, sì e no. Noi per il progetto abbiamo anche usato un colorante naturale, composto principalmente da olio di lino: il Kunos 250 Bianco della Livos, che forma un rivestimento resistente all’acqua, ma che non è coprente, e lascia quindi intravedere la venatura del legno. Ovviamente per l’assemblaggio si possono poi utilizzare viti, bulloni o dei listelli aggiuntivi di legno, per tenere tutto insieme e rendere la libreria più stabile. Le nostre cassette erano particolarmente robuste e tutte delle stesse dimensioni: abbiamo quindi deciso di evitare di unirle. Impilate e con un po’ di carico sono stabilissime.

Per prima cosa controllate che tutte le assi siano fissate e non traballino, soprattutto quelle laterali (il fondo non porterà peso, serve solo a dare supporto alla struttura). Se ci sono chiodi (nel caso di cassette vecchie) o graffette (nel caso di cassette più recenti) che sporgono rimuoveteli e aggiungete dei chiodini di supporto al loro posto: eviterete di bucarvi le mani.

A volte le graffette utilizzate per unire le tavole sono sporgenti ed arrugginite: liberatevene se preferite.
Una graffetta arrugginita: se non vi piace l’idea, rimuovetela aiutandovi con una pinza e usate un chiodino al suo posto

Il passo successivo è eliminare le imperfezioni del legno: solitamente sono in pino grezzo, e tendono a scheggiarsi facilmente. Questo materiale è anche molto poroso, e vi renderà la vita difficile se cercherete di verniciarlo, è quindi il caso di munirsi di una raspa o di carta vetrata e di eliminare tutte le imperfezioni, soprattutto sui due lati corti esterni e all’interno. Il fondo e i lati lunghi non saranno visibili quindi potete giusto darci una passata ma non perdeteci troppo tempo. Ricordatevi, però, di rifinire uno dei lati lunghi di una cassetta, che userete in cima alla libreria.

Dopo aver rifinito le cassette della frutta, le verniciamo utilizzando una vernice naturale
E ora diamo un tocco di colore alle cassette della frutta

Rifinite le cassette, è arrivato il momento di verniciarle. Se preferite lasciarle naturali, saltate questo passo. I lati che ci interessa verniciare sono i due lati corti e l’interno della cassetta. Prendete anche la cassetta che avete rifinito su uno dei lati lunghi e verniciate anche quello. Impilate man mano le cassette per lasciarle asciugare. Se usate un olio, lasciatelo assorbire ed asciugare per circa 24 ore.

La vernice ad olio che abbiamo usato ci impiega molto tempo ad asciugare. Se ne usate un tipo simile, lasciatela asciugare per 24 ore
La pila di cassette della frutta messe ad asciugare

Ci siamo quasi! Ora che la vernice è asciutta, non resta che impilare le cassette. Prendete la prima e attaccate quattro feltrini su uno dei due lati lunghi, che sarà a contatto con il pavimento (il vostro parquet ve ne sarà grato). Impilate poi le altre cassette sulla prima, tenendo il fondo appoggiato alla parete. Se la pila traballa, valutate se sia il caso di fissare tra loro le cassette utilizzando alcune viti o dei bulloni o, se preferite, procuratevi del cordino con cui legare tra loro le assicelle di due cassette: dovrebbe rendere tutto più solido. A volte è necessario ritoccare la vernice, nelle zone più visibili, specialmente tra le assicelle o sui lati del fondo, dove il legno assorbe di più. Una volta che la libreria è appoggiata alla parete ve ne renderete conto. Ed ecco il risultato finale:

La parte posteriore necessitava di qualche ritocco alla verniciatura, nella parte più visibile del mobile. Una pennellata e tutto torna a posto.
Qualche ultimo ritocco alla verniciatura e la libreria è pronta

Ora non resta che svuotare i vostri scatoloni di libri impolverati e riempire il vostro nuovo mobile. Buon divertimento!

p.s. per altri progetti simili, fatevi ispirare da una ricerca su Google images.

13 COMMENTI

  1. CARISSIMO PHILIP!
    QUESTO POST MI PIACE PROPRIO, NON PER ALTRO, PERCHE’ STO ARREDANDO CASA IN STILE “VINTAGE” E LA LIBRERIA CON LE CASSETTE DI FRUTTA è PROPRIO QUELLO CHE CERCAVO! DOPO NUMEROSE RICERCHE, DEVO DIRE DI ESSERE ARRIVATO FINALMENTE A UNA CONCLUSIONE SU COME SVILUPPARE L’IDEA, IL PROBLEMA è CHE NON RIESCO A TROVARE LE CASSETTE!! DOVE POSSO TROVARLE? TU DOVE LE HAI PRESE? AH DIMENTICAVO, ANCH’IO SONO DI BOLZANO, ANZI DI LAIVES…E PER ALTRO CI CONOSCIAMO! 😉 GRAZIE MILLE, FIRMATO UN TUO EX COMPAGNO DI LICEO..COCCO

  2. Ehilà Cocco!
    grande! anche tu ti dai da fare con il bricolage 😉
    guarda, le cassette il linea di massima si trovano ai mercati o, a volte, vicino ai bidoni. Il problema è che la gran parte delle cassette che trovi in giro (quelle molto chiare, per dire) sono in legno leggerissimo, tenute insieme da graffette e poco resistenti… quindi non molto adatte per costruire mobili, a meno che tu non ci aggiunga una struttura portante in legno massello.
    Però magari fai un giro per i mercati della frutta, e se vedi qualcuno che ne ha di buone, in legno resistente, chiedi se gliene avanzano o dove se le sono procurate. Cmq terrò d’occhio i bidoni, a Bolzano è sempre pieno di cose interessanti!

    Saludos!

  3. ciao a tutti
    anche io come voi ho avuto questa idea.. pero io vorrei attaccarla al muro nn dico una affianco all’altra attaccata ma distante.. come posso fare???
    grazie mille…
    simi

  4. Ciao simi,

    probabilmente la cosa migliore è cercare dei supporti per mensole, magari di quelli invisibili, da fissare sul fondo della cassetta e poi nel muro (o viceversa). L’unica cosa da valutare è se la cassetta è abbastanza robusta da reggere il peso di quello che dovrà contenere.

    Un’alternativa, un po’ più visibile, potrebbero essere dei supporti per mensole ad L.

    Il problema più grosso è che le assi laterali delle cassette sono fissate all’esterno (spesso con delle graffette) e tutto il contenuto andrebbe a pesare su di loro, quindi bisogna assicurarsi che abbiano un supporto adeguato.

    Spero questo ti aiuti!

  5. oi phil!
    ma per la base di appoggio avete semplicemente messo una cassetta di “piatto” o ne avete segato un pezzo?!?o come avete fatto?!?!
    merci!
    😉

    • Ciao Fla, la base è una cassetta girata verso il basso, a cui abbiamo segato l’ultima fila di asticelle, per renderla un po’ più stabile. Poi abbiamo tolto l’assicella che dava sull’esterno per poter entrare con la scopa/aspirapolvere 🙂

  6. Salve a tutti, complimenti per l’articolo! Avrei intenzione di fare qualcosa di simile con tre o quattro cassette della frutta ma siccome sono ultra-mega-maxi protettivo nei confronti dei miei libri, ho la paura che il legno delle cassette si impregni in qualche modo di umidità, o la lasci passare, rovinando così i libri. E’ possibile una cosa del genere? Mi chiedevo anche se esista un qualche tipo di vernice “isolante” per evitare che il legno assorba per esempio acqua, polvere, umidità. Grazie mille per la pazienza che avrete nel leggere ed eventualmente rispondere a questi miei dubbi. Buona giornata! Mario

    • Ciao Mario, deve essermi sfuggito il tuo commento, scusa il ritardo nella risposta. In linea di massima penso che il rischio sia limitato, lo stesso che si può avere con libreria in legno non trattato/laccato (con cui non ho mai avuto nessun problema). Certo, in un ambiente molto umido (ho vissuto a Bologna per anni, conosco la situazione) è possibile che il legno assorba umidità, ma in quel caso anche i libri sarebbero “attaccati” indipendentemente dal fatto che il legno assorba o meno.

      Sul sito della Livos (che produce vernici a base di prodotti naturali), nella sezione Prodotti > Lacche e smalti per legno e metallo > Trasparente si trovano due vernici che rendono in gran parte impermeabile il legno e lo proteggono dallo sporco. Non le ho mai provate ma potrebbero essere una soluzione. Al momento i libri dove li tieni?

  7. Ciao a tutti , io ho fatto delle bellissime lanterne natalizie con i barattoli dei pelati e con quelle del cibo per cani… Sono stati dei regali originali e apprezzatissimi.. Un figurone !!

Scrivi una risposta