Hai troppi limoni e non sai cosa farne prima che vadano a male? Mettili sotto sale!

Se abiti in una zona dove crescono gli agrumi, ti troverai in certi momenti con un’abbondanza di limoni, senza sapere come usarli prima che cadano. Un modo per conservarli per almeno altri sei mesi è preparare i limoni sotto sale. Si tratta di una procedura veloce e semplice.

1

Occorrente:

  • limoni biologici (lavati e asciugati bene)
  • sale grosso
  • un barattolo con tappo sterilizzati e raffreddati (segui le istruzioni nel nostro vademecum della marmellata)
  • tagliere
  • coltellino affilato
gli ingredienti per mettere sotto sale i limoni

2

Taglia i limoni a spicchi. Se vuoi pezzi un po’ più piccoli si possono tagliare prima i limoni a metà.

limone tagliato a pezzetti

3

Ricopri il fondo del barattolo con uno strato sottile di sale. Mettici sopra delle fette di limone per fare uno strato spesso. Copri con altro sale. Continua a fare strati alterni, schiacciando sempre il più possibile gli spicchi di limone. Vogliamo che il succo ne fuoriesca.

realizzare gli strati di sale e limone

4

Quando arrivi al collo del barattolo con l’ultimo strato di sale, premi il più possibile per schiacciare ancora i limoni. Metti il tappo e posa il barattolo in un posto fresco.

il barattolo pronto di limoni sotto sale

5

Il giorno dopo, guarda il barattolo. Dovrebbe essere già uscito un bel po’ di succo, sciogliendo il sale sul fondo. Se vuoi, apri il barattolo e schiaccia ancora da sopra per far uscire più liquido (che lasci nel barattolo). Dopo un mese circa i limoni saranno pronti per l’uso.

il succo fuoriuscito dai limoni nel barattolo

Per usare i limoni dopo il mese trascorso:

1

Togli uno o due spicchi dal barattolo. Non buttare il sale che estrai dal barattolo, ma usalo per l’acqua della pasta o riso, nelle zuppe, sulle verdure, ecc.

limoni sotto sale pronti per essere usati

2

Sciacqua le fette sotto acqua corrente per togliere il sale in superficie, poi lascia il limone in una ciotolina con dell’acqua per una ventina di minuti per eliminare un altro po’ di sale dall’interno.

limoni in ammollo nell'acqua

3

Col coltello separa la buccia esterna dalla parte bianca interna e dalla polpa rimasta. È la buccia la parte con il sapore più intenso, mentre il resto del limone lo avrà perso quasi del tutto. Poi taglia la buccia esterna a listarelle.

la buccia dei limoni sotto sale

4

Metti le listarelle sopra la pietanza nel piatto. Il limone conservato sotto sale ha un sapore molto particolare e ci vuole poco per dare un forte aroma al cibo. È buonissimo su tanti piatti diversi: provalo su verdure, pesce, riso, creme, bruschette… insomma, sii creativo!

limoni sotto sale utilizzati in cucina
Lisa Neri
Lisa sposa la sua passione per il fatto a mano e l'ambiente con progetti di cucito e craft. Predilige vestiti ed oggetti recuperati, dandogli vita nuova in forme diverse senza lasciare impronta ecologica. Pubblica tutorial sul suo blog Cucicucicoo.

4 COMMENTI

  1. ma non é un po’ un peccato perdere cosí il gusto del succo? e farci una bella marmellata o un meraviglioso lemon curd?? mmmm…!

    • Ciao Elisa,
      Dipende dal tuo punto di vista. I limoni conservati sotto sale hanno un sapore diverso e molto intenso, quindi non è che si perde il gusto. Hai ragione che si possono usare i limoni in tanti modi per assaporare il loro gusto, e questo è solo uno dei tanti modi diversi! Poi non credo che sarebbe tanto buono mettere la marmellata o curd sui fagioli o pesce, come consiglio per i limoni sotto sale! 😉 Buona serata! Lisa

  2. Una curiosità! Una volta aperto il barattolo ed estratto il quantitativo di limoni necessario, come si conserva il barattolo che è stato aperto? È necessario mettere altro sale per tenere il tutto sotto pressione? Grazie!

    • Ciao Matteo, non c’è bisogno! Quando tolgo i limoni che mi servono, lascio il sale umido nel barattolo in modo che copra gli altri limoni dentro. Semplice, semplice! 🙂 Lisa

Scrivi una risposta