Riccardo Astolfi, fondatore dell’ahimè defunto sito pastamadre.net, ha pubblicato nel 2014 “Pasta Madre“, per Guido Tommasi Editore.

Il libro spiega cos’è la pasta madre, come crearla, mantenerla e conservarla. Come rinforzare la pasta madre e conservarla per lunghi periodi. Come scegliere le giuste farine, la giusta idratazione e quali ingredienti aggiungere alle ricette. Seguono tutte le tecniche fondamentali come i tempi e la temperatura di lievitazione, le pieghe, le forme, la cottura. Il libro Pasta Madre si chiude poi con tutte le ricette per fare vari tipi di pane e creazioni con la pasta madre.

Fare il pane è un gesto che riconcilia con il passato, con la storia, con le generazioni precedenti, con la vita dei nostri nonni e bisnonni. È ricordare, ritrovarsi. Nello stesso tempo è un gesto di speranza, di gioia, di rinnovamento, di slancio verso il futuro. È saper fare, saper aspettare e vegliare, per preparare qualcosa per sé, per la propria famiglia, per gli altri: un cibo così semplice e così ricco, buono, salutare.

Impastare il pane è un rito, fatto di gesti, movimenti seri e calibrati, una manualità lenta e nello stesso tempo ritmica, quasi una danza vibrante e ondulatoria che unisce ingredienti semplici come la farina, l’acqua e il lievito madre in un unico impasto complesso, perfetto e simmetrico, assolutamente in equilibrio.

Fare il pane con la pasta madre è un modo per riavvicinarsi alla Terra, al territorio, ai contadini, alle nostre tradizioni. È valorizzare la biodiversità locale, preservare il futuro dell’ambiente e dei nostri figli. Fare il pane è esercizio fisico e spirituale, soprattutto spirituale. Capirne i tempi, i limiti, imparare ad ascoltare l’impasto mentre lievita, il pane mentre cuoce.

Fare il pane con la pasta madre è anche imparare a godere della bellezza del dono. Regalare il proprio lievito in eccesso agli altri, anche agli sconosciuti, e ricevere in cambio, in modo totalmente inaspettato, un fiore, un’insalata dell’orto, una marmellata fatta in casa. E un sorriso.

Copertina libro Pasta Madre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui